Home Page

 

Luoghi e Personaggi della Sardegna

   

 

- HOME PAGE

 

- La Sardegna e

  Atlantide

 

-Gli Shardana

 

- I Nuraghi

 

- Lo Scultone

 

- I Templari

 

- S'Accabadora

 

 

 

I Giganti del Sinis

 

 

Penisola del Sinis, nell’estremo nord del golfo di Oristano, in Sardegna occidentale. In questo posto, durante il 1970, vengono riscoperte dai contadini in un campo frammenti di statue enormi. Gli scavi veri e propri si effettueranno soltanto dopo quattro anni e il loro risultato sarà la scoperta di circa 30 statue di arcieri e lottatori; statue alte 2,60 metri, gambe e braccia possenti, acconciature celtiche, occhi simili a dischi solari. Si trattava forse di guardiani del mare che porta in occidente, ma i loro tratti decisi del viso ricordano stranamente in qualche modo i signori dell’isola di Pasqua.

Rimasti per circa trenta anni nel museo di Cagliari, finalmente hanno rivisto la luce nella sala restauri del museo della stessa città, ottenendo la fama che spetta loro, ed è una fama che andrebbe propagandata con forza visto che ci troviamo di fronte alla cultura Nuragica Megalitica, quindi risalente all'incirca a mille anni prima di Cristo, e trecento prima della statuaria greca, in poche parole si tratta di un anticipo notevole rispetto alla tecnica di scultura a tondo che finora si è ritenuto fosse propria della Grecia.