Contattaci

    

Scrivici una barzelletta, inserendo il tuo nome e la tua città. Le più simpatiche saranno pubblicate in questa pagina.

Umorismo.jpg (11428 byte)

 

Un poliziotto ferma un giovane in macchina che andava a 130 all'ora nella zona residenziale con limite 60 km/h.
Questa la conversazione che ne segue.
Pol.: Posso vedere la vostra patente?
Gio.: Non ce l' ho piu'. Me l' hanno presa due settimane fa quando mi hanno fermato per la terza volta ubriaco alla guida.
Pol.: Ho capito. Posso vedere la carta di circolazione?
Gio.: La macchina non e mia, l'ho appena rubata.
Pol.: La macchina e' rubata???
Gio.: Si'! Ma penso che i documenti siano qui nel cassetto. Mi sembra di averli visti quando ho nascosto la pistola.
Pol.: Avete una pistola nel cassetto portaoggetti?
Gio.: Certo. L' ho buttata li dentro dopo aver sparato alla signora che guidava. Ho messo il cadavere nel bagagliaio.
Pol.: Come??? Avete un cadavere nel bagagliaio???
Gio.: Eh.... Si'!
 
Dopo aver sentito tutte queste cose, il poliziotto chiama la centrale per chiedere supporto. Spiega la situazione e arriva subito il comandante della polizia.
 
Com.: Posso vedere la vostra patente?
Gio.: Certo! Eccola. (e gli mostra la sua patente assolutamente valida)
Com.: Di chi e quest' automobile?
Gio.: E' mia! Ecco i documenti (mostra i documenti in ordine e regolari)
Com.: Potreste per favore aprire il cassetto? Vorrei verificare se avete nascosto una pistola.
Gio.: Ma certo. Comunque non c' e' nessuna pistola (apre il portaoggetti e non c'è la pistola)
Com.: Vi dispiace se ispeziono il bagagliaio? Il mio collega mi ha detto che avete un cadavere.
Gio.: Sicuro. (apre il bagagliaio ma ovviamente il morto non c'è)
Com.: Non ci capisco niente! Il poliziotto che vi ha fermato mi ha detto che non avevate la patente perche' ritirata per guida in stato di ubriachezza,
che la macchina e' stata rubata alla donna che avete ucciso e nascosto nel bagagliaio e che la pistola era nel portaoggetti.
Gio.: Fantastico! Scommetto che vi ha detto anche che correvo troppo forte...
[Ciao da Simona di Milano ]

 

Un signore di 80 anni va a fare il suo controllo annuale dal dottore, che gli chiede come si sente. "Non sono mai stato meglio in vita mia."
Risponde il vecchio.
"Ho appena sposato una ragazza di diciotto anni.
E' gia incinta e tra poco sarò padre. Cosa ne pensa?"
Il dottore pensa un momento e dice: "Le voglio raccontare una storia.
Ho conosciuto un tale che era un cacciatore accanito. Non aveva mai mancato una stagione di caccia. Ma un giorno uscì di casa precipitosamente e prese l'ombrello al posto del fucile. Quando fu nel bosco, improvvisamente un orso si precipitò verso di lui. Prese l'ombrello, lo strinse con forza e lo puntò verso l'orso. E sapete cosa successe?"
"No." Rispose il vecchio.
Il dottore continuò: "L'orso cadde morto davanti a lui!"
"E' impossibile!" gridò il vecchio. "Qualcun altro deve aver sparato al posto suo!"
"E' esattamente quello che sto cercando di spiegarle!" rispose il medico.

 

Un uomo torna a casa dal lavoro e, siccome sente urla e gemiti provenire dall'appartamento di un altro inquilino, dice al figlio:
- Basta, non se ne può più di tutto questo casino! Adesso vado da quello di sopra e gli dico di piantarla di fare così tanto rumore quando scopa con le sue amanti!
- E' già andata la mamma, prima, a dirglielo - gli dice il figlio.
- Ah, bene! E lui che ha detto?
- Non lo so, la mamma non è ancora tornata!!!

 

C'è una famiglia allegra con 2 figli maschi e una femmina, un papà e una mamma. Un giorno la figlia va dal padre e gli dice:
- Papà papà, mi si è rotta la televisione!- e il padre risponde:
- che sono, tecnico???
Il giorno dopo va uno dei due figli e gli dice:
- Papà papà, mi si è rotta una sedia! e il padre risponde:
- e che sono, falegname???
il giorno dopo va l'altro figlio:
- Papà papà mi si è rotta la bici!
- e che sono, meccanico???
Il giorno dopo arriva la moglie:
- Caro, mi si è rotta la lavatrice!
- e che sono idraulico???.
L'uomo parte per un viaggio di lavoro. Quando torna trova tutta la casa aggiustata, quindi va dalla moglie:
- Cara ma chi ha aggiustato tutto?
- Il vicino di casa è stato così gentile di aggiustare tutto.
- Ah, e quanto ti ha chiesto?
- Oh, niente: mi ha detto " o mi ripaghi IN NATURA o mi fai UNA BELLA TORTA!
e il marito le risponde sicuro
- E tu gli hai fatto una bella torta, vero?
- E CHE SONO PASTICCERA?!!

 

Un pittore poco noto e molto squattrinato telefona al gallerista che ha accettato di esporre alcuni dei suoi quadri:
- Ciao caro Giulio, sono Mario.... allora dimmi, come vanno le cose? Qualcuno ha comprato uno dei miei quadri ? Sai... avrei numerose bollette da pagare...
- Oh, ciao Mario.... - risponde il gallerista - I tuoi quadri ? Beh...veramente non so come dirtelo...
- Dai dai non tenermi sulle spine!!!
- Va bene... stamattina e' venuto un mio vecchio cliente, ha guardato i tuoi quadri, ha chiesto chi eri, poi mi ha domandato se i tuoi quadri avrebbero acquistato valore dopo la tua morte.
- Il solito luogo comune.... e tu cosa gli hai detto ? Gliel'hai venduto un mio quadro?
- Lo sai che sono del mestiere! Gli ho detto che dopo la tua morte i quadri avrebbero avuto un forte incremento di valore, e quello li ha comprati tutti e quindici!
- TUTTI E QUINDICI???? E chi cazzo era???
- Il tuo medico... (Paola)

 

- Dio dopo aver assistito agli avvenimenti successivi all'attentato alle torri gemelle chiama immediatamente a rapporto Bush, Bin Laden e Berlusconi. Appena li vede inizia ad urlare furente:
 -  Basta!! Non vi sopporto più! Non vi ho creato perchè faceste le guerre, stragi, scandali e truffe!! Finitela tutti IMMEDIATAMENTE altrimenti condannerò voi e i vostri popoli a spalare merda per venti anni!
I tre rientrano e si rivolgono a i rispettivi popoli.

 Bin Laden:
 
- Fratelli, ho due cattive notizie da darvi una è che Allah non esiste ma esiste Dio e l'altra è che costui ci ha minacciato di farci spalare merda per venti anni se non smettiamo di fare la guerra!


Bush:
 
-  Amici, devo darvi due notizie, una bella e una brutta: la prima è che Dio esiste e la seconda è che se non smettiamo di fare la guerra saremo condannati a spalare merda per venti anni.


Berlusconi:
 
- Carissimi Italiani ho due bellissime notizie da darvi: una è che ho appena incontrato mio padre e l'altra è che ho finalmente trovato lavoro per tutti per i prossimi venti anni!!              
 

- Tre chirurghi, un russo, un americano ed un italiano, si incontrano durante un congresso e vantano le rispettive scuole.
Dice il russo:
- Noi russi abbiamo raggiunto oramai una grande perfezione nella chirurgia. Il mese scorso ad un pianista una sega ha tagliato di netto le mani; noi le abbiamo riattaccate e ora il tizio ha ripreso a suonare il piano!
Interviene l'americano:
- La nostra scuola chirurgica è superiore. Tempo fa un giocatore di baseball in un incidente aveva perso ambedue le gambe; noi le abbiamo riattaccate ed ora il paziente ha ripreso a giocare ed è stato selezionato per la nazionale americana!
A questo punto interviene l'italiano che dice:
- Questo non è nulla. Il 13 maggio 2001 hanno trovato in un cassonetto dell'immondizia un culo e una bocca sorridente. Noi li abbiamo riattaccati e li abbiamo inviati a Roma. Ora fa il Presidente del Consiglio...

 

- L'ambasciatore Iracheno dell'ONU ha appena finito di dare un discorso e cammina fuori dalla sala e incontra il presidente Bush.
Si danno la mano e mentre camminano l'Iracheno dice,
- Sapete, ho una sola domanda da farvi circa le cose che ho visto in America.
Bush risponde: 
- Bene vostra Eccellenza, qualunque cosa che possa fare per aiutarla, lo farò.
L'Iracheno bisbiglia:
- Mio figlio guarda StarTrek ed in esso ci sono russi, neri ed asiatici, ma mai arabi. E' molto arrabiato. Non capisce perché non ci non sono mai Arabi in Star Trek.
Bush ride, si appoggia all'Iracheno e gli bisbiglia:
- E' perche e' ambientato nel futuro...  

 

- C'è un'enorme coda in autostrada. Un automobilista comincia ad innervosirsi, e ad un certo punto spazientito abbassa il finestrino ed urla ad un'altra persona che si sta avvicinando a piedi:
- Che accidenti sta succedendo?
- Un gruppo di talebani ha preso Berlusconi in ostaggio e chiede 10 milioni di dollari di riscatto; altrimenti hanno detto che lo cospargono di benzina e gli danno fuoco! Stiamo facendo una colletta tra tutti gli automobilisti per raccogliere il necessario.
- Quanto avete raccolto fino ad ora?
- 500 litri...

 

- Silvio Berlusconi muore e finisce all'inferno, dove Lucifero lo sta aspettando con ansia.
- Non so cosa fare! - esordisce il Diavolo - Sei nel mio elenco ma non ho più posto per te. D'altro canto devi obbligatoriamente stare qui.
Dopo averci pensato su, il Diavolo prosegue:
- Sai cosa faccio? Ho due o tre persone che non sono state tanto cattive quanto te. Ne lascerò andare una e tu ne prenderai il posto. Anzi, ti lascio addirittura scegliere quale liberare.
A Silvio la proposta sembra accettabile e così il Diavolo apre la prima porta.
Lì dentro, in una grande piscina, nuota Craxi che si immerge ripetutamente tentando di portare in superficie un immenso e sfavillante tesoro, riemergendo però sempre e solatamente a mani vuote. E si immerge e riemerge, e ancora e ancora. Questo è il suo destino, all'inferno.
- No, per carità...ehmm... scusi - dice il Cavaliere - non mi va, non sono un gran nuotatore e poi a mani vuote non posso restare, non potrei fare questo per l'eternità!
Il Diavolo lo conduce nella stanza successiva dove trovano Francesco Cossiga, che con un enorme piccone deve frantumare giganteschi massi di pietra durissima; e poi altri ed altri ancora.
- No, mi consenta caro Lucifero ma vede... sa... io ho un problema alla spalla, mi farebbe male picconare in continuazione per l'eternità.
Il Diavolo apre la terza porta. All'interno, l'ex presidente degli U.S.A. Bill Clinton, sdraiato sul pavimento, con le braccia dietro la nuca e le gambe larghe; china su di lui c'è Monica Lewinsky intenta nell'ormai famosa attività.
Berlusconi osserva incredulo e dopo un po' dice:
- Sì, si può fare, vada per questo.
- OK - dice il Diavolo - Monica, puoi andare...
 

- Berlusconi ha un eczema improvviso con gonfiore, pustole e pus sulla faccia...
Va dal miglior dermatologo del mondo, che lo esamina a fondo e quindi gli affida la cura:
- Prenda tre pillole al giorno, una bianca al mattino, una verde dopo pranzo, una rossa dopo cena e prima di andare a letto si spalmi sul viso un po' di escrementi, meglio se suoi.
Berlusconi stupito, ma fiducioso per la grande fama del professore e soprattutto disperato per l'inconveniente nel clou della campagna elettorale torna a casa ed esegue.
Dopo tre giorni gli passa tutto: la sua pelle diventa rosea e fresca, meglio che con qualsiasi tipo di cerone e trucco. Telefona allora al dermatologo:
- Incredibile.... mi spieghi, sono esterrefatto!!!
- Semplice - risponde il dermatologo - la pillola del mattino era un banale depurativo generale, quella del pomeriggio un'ottima cura per la circolazione e quella rossa della sera un ritrovato nuovissimo per la pelle del viso, non ancora in commercio.
- Va bene - dice allora Berlusconi - ma mi tolga l'ultima curiosità: quella merda sulla faccia?
- Oh, niente... un mio sfizio personale!!!

 

- Berlusconi, da bravo premier impegnato socialmente, va con tutta la famiglia in visita in un centro per disabili. Una vecchietta si avvicina al figlio di Berlusconi sorridendo amorevolmente:
- E tu, bel bambino, come ti chiami?
Berlusconi tappa repentinamente la bocca al figlio e risponde alla signora disabile:
- Ehm... Piersilvio signora! Non legge i giornali?
Più tardi il bambino prende in disparte il padre e gli chiede:
- Perché papà, continui a mentire sul mio nome?
- Zitto Gesù! Se qui scoprono chi siamo, sai quanti miracoli ci tocca fare?!?

- Berlusconi presenta un assegno da 50 milioni in banca...
- Scusi, mi consenta, mi può cambiare questo assegno?
- Mi mostri un documento?
- Ma... mi consenta di farle notare che io sono il Presidente del Consiglio, il Cavalier Silvio Berlusconi!
- E allora?! A me servirebbe un documento...
- Si moderi, per cortesia! Non mi riconosce? Sono su tutti i giornali e le televisioni! Mi chiami il direttore di filiale!
- Il direttore non c'è, è in ferie. Ci sono solo io. Quindi, se vuole, può o dimostrarmi che lei è Berlusconi o andare in un'altra banca.
- Questo è il colmo! Mi consenta, ma come farei a dimostrarle che sono io? Cribbio...
- Non so... l'altro giorno, per esempio, è venuto qui il Signor Roberto Baggio. Senza documenti. Ha dovuto palleggiare per tre ore perchè finalmente gli cambiassi l'assegno... quindi, veda lei... mi dica qualcosa...
- Mah... non so... così sue due piedi Le direi solo cazzate.
- Vuole biglietti da 500 mila o tagli più piccoli?

 

- Tre gay vincono al Superenalotto. Il primo fa "6" e vince 20 miliardi, il secondo fa "5" e vince 100 milioni ed il terzo fa "4" e vince 500 mila lire.
Il primo dice: Con tutti questi miliardi smetto di lavorare e me ne vado in giro per il mondo a pagare tutti i gay più belli e famosi per venire a letto con me!
Il secondo dice: Beh, non smetterò di lavorare, però con 100 milioni anche io posso divertirmi abbastanza con qualche bel maschione!
Arriva il terzo e dice: Io ho vinto poco, ma ho fatto l'abbonamento all'Inter così lo prendo in culo tutte le domeniche!!!

- Ci sono un pullman di gay e un pullman di nani che si incrociano e gay urlano: - Abbasso la fica,abbasso la fica!
E i nani dicono: - Ma magari!! (Giulia - Orosei)

- Una moglie arriva a casa e trova il marito a letto con una graziosa ragazza, sta per fare un casino, quando il marito le fa:
- Calmati un attimo, lascia che ti spieghi com'è successo!
La moglie acconsente e il marito dice:
- Stavo tornando a casa, quando ho visto questa ragazza che faceva l'autostop: era stanca, distrutta e malconcia. L'ho portata a casa e le ho preparato qualcosa da mangiare. Era a piedi nudi e le ho dato un paio di scarpe che tu non porti più, aveva freddo e le ho dato quel maglione che ti hanno regalato per il tuo compleanno della taglia sbagliata, aveva i pantaloni a brandelli e le ho dato i tuoi jeans che ti vanno troppo stretti. Poi stava per andarsene, mi ha ringraziato e mi ha chiesto: - Non è che ha qualcos'altro che sua moglie non usa più?

- Due suore partono dal loro monastero in Brianza per andare a trovare le sorelle del monastero di Pescara.
Stanche di andare a piedi decidono di fare l'autostop. Il primo che si ferma per dare loro un passaggio è un camionista.
Intimidite dall'aria rude dell'uomo decidono di fare un po' di conversazione.
- Come ti chiami fratello? - chiede una di loro sorridendo.
- Mi chiamo come quella cosa che vorreste tenere in mano tutto il giorno, sorelle... - risponde prontamente il camionista. Le suore arrossiscono e decidono di passare il resto del viaggio in silenzio.
Arrivate però a destinazione si girano verso il camionista e sussurrano voce bassa:
- Bè, allora grazie, signor Cazzo!
- Ma quale cazzo e cazzo??? - esclama il camionista, - Mi chiamo Rosario!!!

- Bill Gates passa a miglior vita, arriva da San Pietro che gli dice:
- Allora Bill, vediamo un pò che cosa hai combinato nella tua vita..
Prende un elenco e comincia a leggere:
- Bene hai creato la Microsoft, bene! Hai creato Windows 3.11, bene! Però hai creato anche Windows '95, eh! eh! Ci ha fatto arrivare tante bestemmie quassù!! Comunque ti do la possibilità di scegliere se andare in Paradiso o all' Inferno: guarda oltre quelle porte.
Bill Gates apre la porta del Paradiso e vede tante anime beate, che svolazzano tranquille ma che non hanno l'aria nè di essere tritsti ma neanche felici. Allora apre l'altra porta e vede uomini e donne completamente nudi e bellissimi che giocano felici, si rincorrono e... si divertono... Infogatissimo decide di stare all'Inferno.
Come arriva all'Inferno tante anime cominciano a pestarlo e a urlargli:
- Bastardo! Eccolo colui che ha stravolto i computer con Windows '95, pestiamolo!! Dopo un mese di pestaggi e corse Bill vede in alto Dio che passeggia su una nuvola, lo ragguinge subito e gli dice:
- Dio! Dio! San Pietro mi ha fatto vedere attraverso una porta l'Inferno e ho visto donne bellissime correre nude e giocare, e invece ora vedo solo pugni e calci!!
Al che Dio risponde:
- Eh, mio caro Bill quella era una demo! (Rossana - Milano)

 



 

Le mejo de Totti

- Ci sono Totti e Del Piero che si incontrano al Cepu.
Del Piero: Accidenti, mi hanno segato all'esame. C'era una domanda difficilissima...Non ho saputo rispondere.
Totti: Ma chettestaddi? Che domanna era? Nun credo che era poi così dificile, li mortà...
Del Piero: Eh, mi hanno chiesto come si chiamava Volta di nome, e io non ho saputo rispondere...
Totti: Ahooo e checcevò? Era facilissima, se chiamava Giontra!

- Totti entra in un bar e chiede un caffè. Il cameriere glielo porta e gli dice: "Guardi che se non lo beve subito perde l'aroma" e lui:"Mortacci tua ma che sei daa Lazio!"

- Un amico incontra Totti triste in strada e gli chiede cos'ha? Totti: Me morto nonno mentre giocava a carte...
L'amico: Collasso? Totti: E che ne so, mica gli ho visto e carte!

- Totti a Candela: Aoh... ieri appena sei annato via co' a machina tò telefonato... ma a quanto cazzo annavi?... er cellulare m'ha detto che n'eri raggiungibile!!...

- Totti all'esame di grammatica. Dica una frase col verbo avendo. Totti: Essendo che m'hanno regalato na Ferrari gialla e che a me er giallo nun me piace... AVENDO!

- Totti ad un esame. Il prof.:Dimmi la poesia "8 marzo" Totti: Beh... otto m'arzo, ott'un quarto faccio colazione, ottemmezzo stò ar campetto!

- Totti ha un compito a casa col verbo amando. Scrive: Domani esco co' na bona, ce provo e si nun ce stà AMANDO affanculo.

- Totti al Cepu incontra Del Piero: Alessà com'è annato er compito? Del Piero: Male, pensa che ho consegnato in bianco. Totti: Pur'io... oh ancora pensano ch'amo copiato!

- Beckam e totti si incontrano in aereoporto. Beckam: hi Francesco, come va col tuo team? Totti: no no, io ciò l'omnitel, me trovo mejo!

 

La Sardegna

- La pastorizia, in Sardegna, ha dei grandi vantaggi: i contributi regionali, i contributi CEE, e il fatto che, per poter fare il pastore, non si ha bisogno di sondaggi nè di un attestato della Bocconi. Per ora... (Lucio Salis)

- Pubblicità: Venite in Sardegna e non vi mancherà niente. Troverete spiagge per i vostri figli, sole per le vostre mogli, rapitori per le vostre suocere. (Lucio Salis)

- Garibaldi era venuto in Sardegna, come tanti, per un week end, poi, non trovando modo di ripartire, c’è rimasto. In tutti i sensi. (Lucio Salis)

- A Milano, sopra le fragole ci mettono la panna. In Sardegna, se non ci    mettiamo il letame, col cavolo che crescono! (Lucio Salis)

- La tipica imbarcazione sarda per la pesca si chiama "fassòni" ed è fatta di giunchi e asfodelo intrecciati. I fassònis si riconoscono subito perché, mezz’ora dopo la partenza, si sentono le voci dei pescatori che gridano, "Aiuto! Aiuto!" (Lucio Salis)

- Le donne sarde sono di poche parole. Anzi, solitamente, ne dicono soltanto una: NO. (Lucio Salis) 

- In Sardegna il femminismo ci fa ridere, perché qui esiste da sempre il matriarcato. Provate a chiedere a una donna di Brescia o di Roma: "Cosa fa suo marito?" Quella risponderà: l’idraulico, i medico, il ragioniere. Provate a rivolgere la stessa domanda a una sarda... "QUELLO CHE VOGLIO IO." Sarà la fiera risposta. (Lucio Salis)

- Le donne sarde raramente si concedono avventure e dànno poca confidenza agli estranei. Un mio amico è dovuto andare a letto per più di due mesi con una ragazza di Tempio, prima di convincerla a fare un giro in macchina con lui. (Lucio Salis)

...................uomoseguedonnanuda.gif (30707 byte)...................

- Dai tempi dei tempi, da un capo all’altro dello stivale, si è sempre sentito il minaccioso "TI SBATTO IN SARDEGNA!" Quando qualcuno combinava qualcosa che non piaceva ai superiori, veniva "sbattuto in Sardegna"... Ci chiediamo: che cosa mai avranno combinato tutti quei Vip e politici che, regolarmente tutti gli anni, d'estate, vengono "sbattuti" qui per almeno due mesi?!... (Lucio Salis)

- E' un luogo comune che i sardi siano bassi...la causa di questo è che noi sardi siamo pragmatici...da piccoli ci dicono: "Cresci, cresci che così vai a lavorare"... per questa ragione noi, da furbi, rimaniamo piccoli... (Lucio Salis)

- La bassa statura molte volte aiuta. Prendiamo la Brigata Sassari: quei ragazzi, in pratica, vincevano le battaglie da soli! Venivano discriminatamente messi in prima linea, davanti a bersaglieri, alpini ecc. e, siccome il nemico sparava ad altezza d’uomo, venivano colpiti molto difficilmente. Una carneficina tra i veneti e i friulani delle ultime file. (Lucio Salis)

 

 BARZELLETTE VARIE

- Prima lo devi leccare, farlo passare per le labbra e poi, tutto bagnato... entrerà senza fatica!
Allora hai imparato a mettere il filo nell'ago? (Marco - Olbia)

 

- Dio creò il mulo, e gli disse: "Tu sarai un Mulo, lavorerai in continuazione dall'alba al tramonto, portando sulla tua schiena pesanti fardelli. Mangerai erba e sarai scarso di intelligenza. Tu vivrai per 50 anni".
Il mulo rispose: "Signore, vivere in questo modo per 50 anni è troppo. Ti prego, dammene non più di 30".
E così fu.
Poi Dio creò il cane, e gli disse: Tu vigilerai sulla casa dell'Uomo, di cui sarai il migliore compagno. Mangerai i suoi avanzi e vivrai per 25 anni". E il cane rispose: "Signore, vivere 25 anni come un cane è troppo. Ti prego, non più di 10 anni".
E così fu.
Quindi Dio creò la scimmia, e le disse: "Tu sei una Scimmia, salterai da un albero all'altro, comportandoti da idiota. Sarai buffa e vivrai per20 anni". E la scimmia rispose: "Signore, vivere 20 anni come il pagliaccio del mondo è troppo. Ti prego, Signore, dammi non più di 10 anni".
E così fu.
Infine, Dio creò l'Uomo e gli disse: "Tu sei Uomo, l'unico essere razionale che cammina sulla terra. Userai la tua intelligenza per dominare tutte le crature del mondo. Dominerai la terra e vivrai per 20 anni".
E l'uomo rispose: "Signore, essere Uomo per soli 20 anni è troppo poco. Ti prego, Signore, dai a me i 20 anni rifiutati dal mulo, i 15 anni rifiutati dal cane, e i 10 anni rifiutati dalla scimmia".
E così fu.
E così Dio permise all'uomo di vivere 20 anni da Uomo, poi sposarsi e vivere 20 anni come un mulo lavorando e portando sulle spalle pesanti fardelli. In seguito, di avere bambini e vivere 15 anni come un cane, sorvegliando la sua casa e mangiando gli avanzi lasciati dai bambini, quindi, nella sua vecchiaia, di vivere 10 anni come una scimmia, comportandosi come uno stupido per fare divertire i nipotini.
E così fu.

- "Lui e Lei a letto, dopo l'amore: Lei: Ma che hai in mezzo alle gambe, il Titanic? Lui, ghignando: Perche', e' stato grande? Lei: No, e' affondato subito... (Alessandra - Nuoro)

- Il cliente confessa al suo avvocato: "Mi dispiace divorziare perché sono stato bene" e continua dicendo: "Pensi che mi sono innamorato di mia moglie la seconda volta che l'ho vista!" "E la prima?" chiede l'avvocato. "La prima volta no perché non sapevo che fosse ricca".  (Aldo - Cagliari)

- Ci sono due fratelli malvagi e ricchissimi, ma che con i loro soldi si comprano una buona fama presso la gente e che vanno spesso in chiesa, fingendo di essere buoni cristiani. Uno dei due un giorno muore, proprio mentre il prete stava per iniziare i lavori per la costruzione di una nuova cappella nella chiesa. Il fratello rimasto, va dal prete per il funerale e gli pone davanti
un assegno di valore tale da coprire tutte le spese per la costruzione della cappella. "Ho una sola condizione" fa "Al funerale, deve dichiarare che mio fratello era un santo." Il prete promette e intasca l'assegno. Il giorno dopo, al funerale, il prete inizia a dire: "Quest'uomo e' stato un uomo malvagio, picchiava la moglie e i figli, truffava il prossimo..." e prosegue su questa linea per un buon quarto d'ora...Poi conclude: "Ma, a paragone di suo fratello, ERA UN SANTO!!"   (Lucio - Oristano)

- Un anziano accompagnatore turistico si incontra con un collega: > Come va? Dove vai domenica? Io sono di riposo! > Mah, devo andare ad Assisi... ma con dei sordomuti. > Capirai, non l'ho mai fatto e non vorrei sbagliare. > Ma va! Non preoccuparti! I sordomuti sono normalissimi! Io li conosco bene: se alzano due dita, vuol dire che devono andare in bagno. Se mettono la mano di taglio sul fianco, vuol dire che hanno fame. Tutto qui. E' semplice, vedrai, non preoccuparti! > Rasserenato il collega, l'accompagnatore anziano saluta e i due si separano. Arriva domenica e il gruppo parte. Dopo un po' di autostrada, l'accompagnatore, che scruta con apprensione il suo gruppo, vede che tutti hanno alzato due dita. Fa fermare l'autista alla prima stazione di servizio e tutti scendono diretti verso la toilette. Dopo un paio d'ore di viaggio, l'accompagnatore si gira e vede che tutti fanno segno con la mano sul fianco. Fa fermare l'autista al primo ristorante e tutti scendono per mangiare. L'accompagnatore, molto piu rilassato visto che sta andando tutto per il verso giusto, fa ripartire la corriera. A un certo punto si gira e vede che sono tutti con la bocca aperta e il naso in aria. Smarrito, non sapendo che fare e non riuscendo a capire la situazione, fa fermare l'autista al primo telefono e chiama il collega anziano: > Ciao, come va? Il viaggio? > Ah guarda, fin qui tutto bene: hanno alzato le dita, e li ho portati in bagno; hanno messo la mano al fianco, e li ho portati al ristorante; adesso, pero, sono tutti con il naso in su e la bocca aperta: non staranno male? > Ma no, ma no, non ti preoccupare: stanno CANTANDO! (Antonio - Tortolì)

- Marito e moglie sono seduti al tavolo nella loro cucina. L'uomo sta leggendo il giornale. "Ma è fantastico!" dice ad un certo punto l'uomo. "Cosa?" chiede la donna. "Sto leggendo gli annunci economici. Pensa che vendono delle gomme nuove a pochissimo..." "Ma sei stupido?" lo deride la moglie. "Cosa perdi tempo a leggere annunci sulle gomme se la macchina non c'è
l'hai?" E l'uomo: "Forse io ti dico qualcosa quando tu compri un reggiseno nuovo?"
(Tore - Siniscola)

- Emilio Fede muore e va in paradiso; vede esposta una serie di orologi e incuriosito chiede a San Pietro: "A cosa servono tutti questi orologi?" - San Pietro: "Sembrano orologi... in realtà sono rilevatori di fesserie: c'è n'è uno per ogni persona morta, più fesserie uno diceva in vita, più le lancette girano veloci... vedi quella più veloce? E' di Bush!". Fede: "Ma non vedo quello del mio capo morto un anno fa!?" S.P.: "Ah! Quello di Berlusconi ce l'ho in ufficio... lo uso come ventilatore!"

- I carabinieri fermano un tizio ad un posto di blocco, controllati i documenti l'autista sta per ripartire, ma il brigadiere lo ferma nuovamente e gli dice: "Ma lei ha un cane dietro in macchina! Sa che dovrebbe avere la rete? La devo multare!" Il tizio: "Ma è un peluche!". Il Brigadiere replica: "A me della razza non mi interessa!"

- Che differenza c'è tra il matrimonio e la batteria della macchina?...La batteria della macchina ha almeno un lato positivo! (Luigi - Macomer)

- Berlusconi sta viaggiando sul suo elicottero con la famiglia. Ad un certo punto decide di gettare una banconota da 5 euro dicendo: "Così farò felice 5 persone!" Interviene la moglie dicendo: "Buttane una da 10 euro, così farai felice 10 persone!"
Allora la figlia entusiasta dice: "Papà! Buttala da 50 euro! Farai felice 50 persone!" A quel punto si gira il pilota dell'elicottero e rivolto a Berlusconi dice: "Perchè non si butta Lei? Così li fa felici tutti!?" (Paolo - Nuoro)

- Un carabiniere va in ferramenta per farsi fare una chiave. Il ferramenta, in vena di scherzare, sovrappensiero, gli chiede se la vuole per chiudere o per aprire. E il carabiniere, dopo un attimo di imbarazzo, risponde che deve andare a chiedere…

- Da sola nel grande letto durante la prima notte di nozze, la giovane moglie di un carabiniere si sta chiedendo come mai il marito non ne voglia sapere di rientrare dal terrazzo. Stanca di tanta attesa decide di chiederglielo anche a lui: "Ma caro, sono gia' due ore che sei li' fuori in terrazzo... perche' non vieni a letto? Prenderai freddo!". "Non posso! Mio padre mi ha sempre detto che questa sarebbe stata la notte piu' bella della mia vita ed io non voglio perdermela!!!".

- Sul tetto del carcere di S. Vittore fanno la guardia un finanziere, un poliziotto e un carabiniere. All'ora del pranzo il finanziere apre la borsa ed estrae un panino: "Porca puttana! Ma gliel'ho detto cento volte e mia moglie continua a metterci il salame!!! lo sa che non mi piace !! Giuro che se domani trovo ancora del salame mi butto di sotto". Tocca al poliziotto: "Cazzo! Ancora formaggio, sempre formaggio, sono allergico, mi riempio di bolle... sono sposato da vent'anni e mia moglie ancora mi prepara il formaggio. Se domani non trovo qualcos'altro mi butto anch'io di sotto". Ed ora il carabiniere: "Mortadella... un panino alla mortadella !! Mi fa cagare la mortadella... eppure ogni giorno me la ritrovo nel panino. Se continua cosi' mi butto di sotto". Il giorno dopo il finanziere: "Argh! panino al salame... non ne posso piu'" e si butta. Il poliziotto: "Noooo... formaggio... mi butto, basta!". Il carabiniere: "Ancora mortadella..." e anche lui si butta giu' dal tetto. Ai funerali la moglie del finanziere affranta: "Oh, Dio, averlo saputo che era per via del panino... non ho prestato abbastanza attenzione... sono disperata!". Anche la moglie del poliziotto e' in lacrime: "Anch'io sono stata sbadata... me l'aveva detto che non voleva il formaggio... ma io l'ho preparato lo stesso... avro' rimorso per tutta la vita". E la moglie del carabiniere: "Ma io cosa ci potevo fare se tutte le mattine i panini se li preparava lui!".

nonvedosentoparlo.gif (2225 byte)

- Perche' i carabinieri in inverno spingono la caserma giu' per una discesa ? Per far partire la caldaia!

- Perche' i carabinieri bevono il latte direttamente al super mercato? Perche' c'e' scritto: 'Aprire qua'.

- Tre venditori ambulanti declamano le loro imprese: "Io sono il piu' abile venditore del mondo. Ho venduto una stufa ad un capo tribu' nel centro Africa". Ma interviene il secondo: "Eh no, il piu' abile sono io, ho venduto frigoriferi a tutti gli abitanti di un villaggio di esquimesi...". Ma il terzo dice: "Mi fate un baffo, io ho venduto un orologio a cucu' ad un capitano dei carabinieri...". "Beh, che c'e' di speciale???" esclamano gli altri. E lui: "Che insieme all'orologio gli ho anche venduto due quintali di mangime..."

- Lui dopo aver fatto l'amore: "Certo che se avessi 2 cm in piu' sarei un re". Lei: "E se tu ne avessi 2 in meno saresti una regina!". (Groucho Marx)

- A letto: "Cara, sono stato il tuo primo uomo?". "Certo, caro, ma perche' me lo chiedete sempre tutti?".

- Un bambino chiede alla sua compagna di classe: "Cosè l'orgasmo?". E lei: "Non so, ma penso che sia una cosa che corre molto veloce: mia madre dice a mio padre che non riesce mai a raggiungerlo".

- "So che hai litigato con tua moglie. Com'e' finita?". "Sapessi, e' venuta da me in ginocchio". "Ah, si'? E che cosa ha detto?". "Vieni fuori da sotto il letto, vigliacco!".

- Un signore trova una lampada antica, la strofina per toglierle la polvere e gli appare un genio. Il Genio: "Ordina pure padrone, e io esaudisco un tuo desiderio". Il signore: "Bene!...costruisci una strada che da casa mia conduca in America, così potro andarci in macchina tutte le volte che voglio". Il genio, che non aveva voglia di sorbirsi tutta quella faticaccia, cercò di fargli cambiare idea dicendogli che ci sarebbe voluto tanto ferro per i ponti, moltissimo cemento e asfalto e così via. Il signore, arreso disse: "Ok cambio desiderio! Sai è da un po di tempo che litigo con mia moglie; io faccio una cosa per farle piacere e lei si offende, io le faccio un regalo e non le piace, insomma non riesco a capire i suoi gusti e i suoi umori. Quindi il mio desiderio è quello di capire le donne". Il genio, dopo qualche minuto di silenzio dice: "Ok questa strada la facciamo a due o a quattro corsie."

- Con le donne sono sempre stato un disastro. Da piccolo quando si giocava al dottore a me toccava guidare l'autoambulanza!

- "Ma tu quando fai all'amore parli con tua moglie?". "Si', se mi telefona...".

- Perchè è meglio avere un cane piuttosto che una moglie? Perchè, il cane, più rientri tardi la notte e più ti fa le feste!

-Un avvertimento dal dottore per chi vuol far uso del Viagra: Se non mandi giu' in fretta la pillola rischi che ti si irrigidisca il collo!

- Cosa hanno in comune il Viagra e Disneyland ? Un'attesa di due ore per un giretto di due minuti...

- Il nonno chiama Pierino e gli dice: "Senti Pierino, dovresti farmi un piacere. Siccome io ho una reputazione da mantenere qui in paese mentre tu vai sempre in giro in bicicletta da paese a paese, non potresti fermarti una volta in farmacia e comprarmi una confezione di Viagra per me? Se mi fai questo piacere ti compro il motorino!!!". Allora Pierino si lascia convincere e dopo qualche giorno consegna la confezione al nonno. Il giorno dopo il nonno chiama Pierino e lo porta davanti al garage, apre e Pierino vede dentro una Harley fiammante... e felicissimo esclama: "MA NONNO!!! UNA HARLEY!!!! NON DOVEVI...". E il nonno dando una pacca sulla spalla a Pierino gli sussurra: "Non ringraziare me, ringrazia tua nonna..."

- Berlusconi fa naufragio con il suo yacht e arriva un motoscafo con a bordo 4 giovani in suo soccorso. Berlusconi dice: "Ragazzi se mi salvate esaudirò un desiderio per uno". Il primo fa: "Io vorrei una Ferrari" e Berlusconi: "Sarà fatto". Il secondo: "Io vorrei un cottage in montagna" e Berlusconi: "Non c'è problema". Il terzo: "Io vorrei una villa al mare"..."Anche il tuo desiderio sarà esaudito". Il quarto: "Io vorrei una sedia a rotelle" e Berlusconi: "Mi consenta di chiedere come mai un regalo così strano?" e lui: "Perchè quando gli dico al mi' babbo che ho salvato Berlusconi, lui mi spezza le gambe!"